Furla Series #01

La performance in Italia: gli esordi

Laura Cherubini in conversazione con Carmine Fornari

A partire dall’esperienza romana di Simone Forti, protagonista del primo appuntamento del ciclo di performance, Laura Cherubini approfondirà il tema della nascita della performance in Italia, ripercorrendo la fondamentale esperienza della Galleria L’Attico di Roma tra la fine degli anni Sessanta e l’inizio degli anni Settanta. Centrale sarà il racconto dell’esperienza di Fabio Sargentini, direttore della galleria che fu un centro nevralgico per la commistione tra le arti e pioniera nelle sperimentazioni che aprirono la strada della performance in Italia: dai festival di musica d’avanguardia e danza minimalista che coinvolsero protagonisti internazionali come La Monte Young e Yvonne Rainer, a memorabili performance di artisti italiani come Jannis Kounellis e Gino De Dominicis. Con Laura Cherubini converserà il regista Carmine Fornari, uno dei protagonisti dell’esperienza di Art Tapes 22, centro di produzione video diretto da Maria Gloria Bicocchi agli inizi degli anni Settanta a Firenze, andando a raccontare un altro capitolo fondamentale di quegli anni che intreccia profondamente la storia della performance con quella del video.
 

 

Laura Cherubini, curatrice e docente, autrice di numerosi saggi e interviste in cataloghi, volumi e riviste, ha pubblicato monografie su Gino De Dominicis, Ettore Spalletti, Grazia Toderi, Massimo Bartolini, Paola Pivi, Fabio Mauri. È Vice-presidente del museo MADRE di Napoli, e membro degli archivi Mario Schifano, Franco Angeli, Fabio Mauri e Alighiero Boetti. Insegna Storia dell’Arte Contemporanea all’Accademia di Belle Arti di Brera a Milano.
 

Carmine Fornari, regista e sceneggiatore, ha studiato regia alla New York University e durante gli anni Settanta ha realizzato per Art Tapes 22 di Firenze diversi videotape d’artista con Jannis Kounellis, Vito Acconci, Vincenzo Agnetti, Charlemagne Palestine, Giuseppe Chiari, Alighiero Boetti, Simone Forti. Oggi tutti i videonastri sono di proprietà della Biennale di Venezia. Ha partecipato a numerosi film festival internazionali, tra cui la Mostra d’Arte Cinematografica di Venezia nel 1994, e ha realizzato oltre cento documentari e reportage per la BBC e la RAI. Nel 2000 il Beaubourg di Parigi ha incluso il suo documentario Femminielli tra le cento opere del Novecento da salvare. Insegna Linguaggi e Tecniche dell’Audiovisivo all’Accademia Albertina di Belle Arti di Torino.

Foto copertina: Trisha Brown, Skunk Cabbage, Salt Grass and Waders, Festival Danza Volo Musica Dinamite, L’Attico (garage via Beccaria), June 1969. Photo: Claudio Abate. Courtesy Fabio Sargentini - Archivio L’Attico.

Info

13 novembre 2017
ore 18

Museo del Novecento, Sala Conferenze
via Marconi 1
Milano

-> Come arrivare

 

Come arrivare

 
Scarica il press kit