Time after Time, Space after Space

Un ciclo di performance con Alexandra Bachzetsis, Simone Forti, Adelita Husni-Bey, Christian Marclay e Paulina Olowska
Sala Fontana, Museo del Novecento, Milano
settembre 2017 - aprile 2018

Time after Time, Space after Space è un programma di appuntamenti dedicati alla performance, organizzato da Museo del Novecento e Fondazione Furla, che tra settembre 2017 e aprile 2018 anima la Sala Fontana del Museo del Novecento con interventi di Alexandra Bachzetsis, Simone Forti, Adelita Husni-Bey, Christian Marclay e Paulina Olowska, chiamati a interpretare lo spazio del museo con nuove produzioni o reenactment di azioni performative che hanno segnato tappe fondamentali della loro carriera. Cinque focus monografici, presentati a cadenza bimestrale e dedicati ad altrettanti artisti di generazioni e provenienze differenti, rappresentano una pluralità di approcci al linguaggio performativo, restituendo la complessa sperimentazione che da anni riguarda questa forma espressiva.
 

Time after Time, Space after Space, realizzata in co-produzione con il Museo del Novecento di Milano, è la prima edizione di Furla Series, il progetto che a partire dal 2017 vede Fondazione Furla impegnata nella realizzazione di mostre ed eventi dedicati ad alcuni tra i più significativi artisti nazionali e internazionali, in collaborazione con le più importanti istituzioni d’arte italiane.
 

La partnership con il Museo del Novecento si configura come un’occasione unica di incontro tra passato, presente e futuro attraverso l’attivazione di un dialogo tra i maestri del Novecento e i protagonisti della scena artistica contemporanea. Da questo presupposto nasce l’idea di riflettere sulla performatività a partire da una relazione con l’opera di Lucio Fontana, che ha segnato un punto fondamentale nel riconoscimento del valore artistico del gesto, aprendo la strada alle successive ricerche spaziali e performative. Nell’anno del cinquantesimo anniversario della morte di Fontana, e nei mesi che immediatamente lo precedono, Time after Time, Space after Space celebra l’importanza e l’attualità della sua ricerca attraverso un ciclo di performance illuminate dalla sua nota Struttura al Neon per la IX Triennale di Milano (1951).
 

Il progetto costituisce una sorta di mostra a puntate ed è accompagnato da un ricco programma pubblico, distribuito lungo tutta la durata dello stesso e articolato in differenti formati – talk, conferenze, workshop, visite guidate – in modo da offrire un ampio e approfondito palinsesto di attività collaterali.
   
Il catalogo – edito da Mousse Publishing in edizione bilingue (italiano/inglese) – raccoglie un testo introduttivo sul progetto e cinque saggi dedicati a ciascun artista che ne approfondiscono la pratica e l’approccio alla performance (testi di: Helga Christoffersen, Jean-Pierre Criqui, Hendrik Folkerts, Aram Moshayedi, Bruna Roccasalva, Joanna Zielińska). Il volume è corredato da un’estesa documentazione fotografica delle performance svoltesi in Sala Fontana. 

 

 

Foto copertina: Lucio Fontana, Struttura al neon per la IX Triennale di Milano, 1951 (2010). Reconstruction authorized by Fondazione Lucio Fontana for Museo del Novecento, Milan 2010 © Fondazione Lucio Fontana by SIAE 2017 Photo © Masiar Pasquali

Furla Series #01

Time after Time, Space after Space

Il volume, a cura di Bruna Roccasalva, documenta il primo appuntamento di Furla Series con saggi di approfondimento e una ricca documentazione fotografica

“La performance è duttile, eclettica, ha mille sfumature e Time after Time, Space after Space non ha cercato di coglierne una, ma di mettere a confronto idee e visioni che esplorassero diversi modi di intendere a approcciare questa forma espressiva, raccontando quello che è stata, come si e trasformata e cosa potrebbe diventare nel suo rapporto con gli altri linguaggi, con lo spettatore, con la storia dell’arte”.
Bruna Roccasalva

  

Il catalogo Time after Time. Space after Space, documenta i cinque eventi performativi che si sono svolti al Museo del Novecento di Milano nell’ambito del progetto Furla Series #01 – Time after Time, Space after Space, di cui sono stati protagonisti Alexandra Bachzetsis, Simone Forti, Adelita Husni-Bey, Christian Marclay e Paulina Olowska.

Il volume è introdotto da un testo di Bruna Roccasalva che racconta le origini e la natura del progetto e raccoglie cinque saggi di approfondimento sugli artisti coinvolti. Helga Christoffersen, Jean-Pierre Criqui, Hendrik Folkerts, Aram Moshayedi ,Joanna Zielińska analizzano ognuno la pratica di un artista  soffermandosi in particolare sullo specifico approccio alla performance.
Il volume, edito da Mousse Publishing, è accompagnato da un’estesa documentazione fotografica degli appuntamenti che si sono svolti in Sala Fontana al Museo del Novecento.

  

CONTENUTI

 

Bruna Roccasalva, Introduzione 
Time after Time, Space after Space
 
Aram Moshayedi
Simone Forti  
Hippie Gospel according to Simone
 
Hendrik Folkerts
Alexandra Bachzetsis 
A stage of continuous collapse
 
Helga Christoffersen
Adelita Husni-Bey 
A house is burning
 
Joanna Zielińska
Paulina Olowska 
The Pagan Princess
 
Jean-Pierre Criqui
Christian Marclay
Improvised Reflections on Christian Marclay and the “Melody of Things”

Info

Furla Series. Time after Time, Space after Space
Edited by Bruna Roccasalva
Mousse Publishing
2018
Inglese / Italiano
152 pagine
Soft cover, 19 × 26 cm
ISBN: 978 88 6749 331 9
Testi di: Helga Christoffersen, Jean-Pierre Criqui, Hendrik Folkerts, Aram Moshayedi, Bruna Roccasalva, Joanna Zielińska



 

Come arrivare